SERIE C DILETTANTI: CAPITANO TUTTE A NOI...

 
FERROLI SAN BONIFACIO-ISEO SERRATURE PISOGNE 61-67
 
Parziali: 10-13, 25-25; 49-42

FERROLI: Biasi 2 (1/1, 0/2), Masè 15 (5/9, 1/5, 2/3), Monzardo 12 (3/7, 2/5), Antonello 9 (0/2, 3/9), Costantino 4 (2/14),  Righetti 12 (0/2, 4/9, Giuliari 7 (3/7, 0/3; 1/1 + 13 rimbalzi). Turati, Carlin e Franchetto n.e. All.: Ugo Schiavo.
PISOGNE: Bottarelli, Tanfoglio 17, Oldrati 16, Filippi 12, Mobilio 4, Mora 6, Salvetti 12. Giubertoni, Bontempi e Zaini n.e. All.: Mazzoli.
Arbitri: Bel di San Daniele del Friuli e De Tata di Pordenone.
Note - Progressione: 5' 5-7, 15' 16-21; 25' 33-34, 35' 54-50. Tiri liberi: Ferroli 3/4, Pisogne 13/22. Uscito per 5 falli: Giuliari 39'24" (61-64); antisportivo Oldrati 27'34" (42-36). Infortunio a Biasi 15'23" (16-21).

Che dire? Che la sfortuna non ha limiti? O che se la fortuna è cieca la sfiga ci vede benissimo?....Adesso abbiamo perso anche il capitano, sperando che il forfait di Lorenzo Biasi resti limitato a questa partita. Eppure contro Pisogne i ragazzi di Schiavo hanno lottato fino all’ultimo, pagando con un’altra sconfitta (è la settima di fila) il calo nel finale, dopo avere toccato il +10 un attimo prima della fine del terzo periodo. Giocate un po’ fortunose, canestro romaboleschi hanno premiato Pisogne al Palasandri, dove per la prima volta sono stati costretti ad intervenire i Carabinieri, per placare gli animi un po’ troppo accesi degli ultras bresciani che hanno incessantemente sostenuto la squadra.

Nel quarto iniziale si segna con il contagocce e due triple di Righetti tengono a galla San Bonifacio che in nel secondo periodo scivola subito a -7 (10-17) e poi 16-23 al 16' prima di risalire con due triple di Righetti e Antonello (22-23 al 18'), che si ripete firmando l'aggancio sul 25-25.
La Ferroli ha già perso Biasi ed i cambi a disposizione della squadra di casa sono ridottissimi, per non dover giocare con un quintetto esageratamente piccolo; inoltre per basse percentuali di tiro pesano moltissimo sul rendimento della squadra. Masè conduce i sambonifacesi in vantaggio per la prima volta sul 30-28, quindi segna 9 punti di fila marchiando da solo il parziale 8-0 che porta la Ferroli sul 43-36 al 18', vantaggio che sale in doppia cifra poco prima dell'ultima pausa con un gioco da 3 di Giuliari: 49-39.
In questo periodo San Bonifacio ha segnato 24 punti, però l'ultimo quarto è fatale. Senza cambi e con problemi di falli, la Ferroli subisce il rientro dei bresciani (52-50 al 35'), Monzardo li ricaccia indietro con una tripla (57-52); Pisogne sorpassa al 38' con una tripla di Filippi e sull'azione seguente Oldrati ruba palla e piazza la schiacciata del 59-62. E Tanfoglio chiude il break 9-0 che porta gli ospiti avanti di 5; Monzardo riduce con un tap-in, ma la gara è segnata. Sabato trasferta a Milano, una partita che vale davvero doppio.

GUARDA TUTTE LE STATISTICHE DELLA PARTITA

Altri risultati 2/a giornata di ritorno: Cavriago-Piadena 72-64, Crema-Lissone 66-73, Costa Volpino-Ebro Milano 73-55, Monza-Mirandola 65-79, Tosoni Villafranca-Correggio 76-53, Novellara-Salò 79-68, Bergamo-Reggio Emilia 96-70-
Classifica: Cavriago 30, Tosoni 26, Pisogne, Lissone e Bergamo 22, Reggio Emilia e Costa Volpino 20, Mirandola e Monza 18, Salò e Novellara 16, Crema 12, Ferroli e Correggio 10, Milano 6, Piadena 4.