UNDER 17: LA FASE FINALE COMINCIA BENE

La Ferroli fatica a contenere i lunghi avversari anche in avvio di secondo quarto, ma si mantiene in linea di galleggiamento sfruttando il buon impatto sulla gara di Altamura e Erzoah con Carlin solido in difesa, mentre capitan Marin non sembra nella sua migliore giornata. Con Erzoah in campo a prendere rimbalzi e fare a sportellate con i lunghi del Cologna, Maran si sgrava dai compiti difensivi e cresce in attacco ben supportato da Franchetto (gara chirurgica e di grande intelligenza cestistica condita da 12 liberi segnati su 14 tentativi). Così la Ferroli scava il primo allungo e a 1' dalla pausa lunga ha 12 lunghezze di vantaggio (26-38). Cala l'intensità e Cologna con un 6-1 propiziato da un gioco da tre punti di Grandi a 5" riducono lo svantaggio a 7 lunghezze riaprendo di fatto la partita.
Al rientro dagli spogliatoi la gara si mantiene equilibrata e la Ferroli attacca con buone trame la zona 2-3 dei locali trovando buone conclusioni da fuori con Marin, Maran e le penetrazioni di Franchetto mentre Carlin mantiene alta la pressione difensiva e recupera importanti rimbalzi offensivi. 
A 2' dalla fine del terzo parziale la Ferroli schiera la zona 1-3-1 e recupera tre palloni fondamentali che portano la squadra al +12 di fine quarto.
Ma è nel quarto parziale che i sanbonifacesi chiudono la gara, pur gravati di falli, grazie alla difesa innescano i  contropiede di Marin che scavano il solco decisivo assieme ai liberi di Guidorizzi (ottimo secondo tempo) e del "chirurgico" Franchetto. A 3' dalla fine la partita è in ghiaccio per San Bonifacio sul +18, ma i ragazzi di coach Zorzi non mollano e, nonostante le rotazioni finali, chiudono con un rassicurante + 21 finale.
Coach Zorzi: "Abbiamo disputato una ottima prova contro una buona squadra, che nel primo tempo ci ha messo in difficoltà con la difesa a zona, che noi soffriamo sempre. Poi nel terzo e nel quarto quarto le qualità morali del nostro gruppo sono emerse e hanno chiuso una partita che poteva anche complicarsi. Devo dire che i ragazzi sono stati molto intelligenti a non accettare il clima da "corrida" che ad un certo punto sembrava si stesse scatenando in campo, hanno continuato a giocare a pallacanestro e il risultato finale è li a dimostrarlo. Bravi tutti, soprattutto chi ha giocato poco ma si è fatto trovare pronto e "cattivo" al punto giusto.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna