UNDER 17: MANCA LA GRINTA

Tornando alla cronaca della partita al PalaDalcero, la Cestistica allunga troppo presto, capitalizzando i secondi tiri sotto canestro, nonostante Brandiele e Polidoro lottino nell’area colorata. Alla prima pausa il gap per la Ferroli è già in doppia cifra e la situazione non cambia fino all’intervallo, quando i sambonifacesi rientrano negli spogliatoi sotto di 12, nonostante gli avversari abbiano speso molti falli. Ma gli errori dalla lunetta si aggiungono alle palle perse e alle scelte affrettate.
Nella ripresa l’impegno in difesa è diverso e produce palle recuperate che innescano il contropiede o giocate a campo aperto. Così i padroni di casa risalgono fino al 51-56 con due canestri e due liberi di Tommy Piraldi e Andrea Bevilacqua (il più determinato di tutti assieme a Carlin, anche se talvolta esagera nelle forzature e poi in panchina si agita troppo) e un bellissimo contropiede chiuso da Max Manfro che riceve un lancio chirurgico.
Ma San Bonifacio non riesce e tenere l’intensità fino alla fine e la Cestistica in avvio dell’ultimo quarto piazza un altro minibreak. Sul 52-62 la Ferroli risale a -6 con Leo Saccomani, ma gli ospiti tengono le distanze e poi allungano fino al 58-74. Un canestro e una tripla di Alberto Saccomani arrivano a giochi fatti e consentono di ridurre il divario.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna